Photo Credit: Hot Gossip Italia

Benvenuta negli “anta”, cara Angelina

Cara Angiolina Jolie,

e così sei arrivata anche tu ai 40.

Per i media di tutto il mondo sei un’icona di bellezza e perfezione. Hai quel viso d’angelo che sembra fatto al computer e invece quando si guardano le tue foto da piccola, accanto a tuo padre Jon Voigt, si vede che è proprio la tua faccia e di ritoccato non c’è proprio niente.

Sei nata a Hollywood in una famiglia di attori, agli occhi di tutti una privilegiata, hai vinto pure un Oscar a 25 anni e sei una multimilionaria. Sei sposata con l’uomo più bello del mondo, hai 6 figli, di cui 3 adottati, sei un’attivista dei diritti umani, il che fa di te una perfetta dama di carità.

Eppure.

Eppure dietro a tutto questo successo, alle cose belle che hai realizzato nella tua vita finora c’è stato tanto dolore.

Problemi di droga, autolesionismo, due divorzi, mamma e zia morte di cancro e la necessità di farti asportare entrambi i seni per evitare l’elevatissimo rischio di ammalarti come loro. Per una donna un atto volontario difficile e doloroso. E poi la pressione dei media che tu usi per dare risalto alle tue iniziative, ma che comunque si cibano del tuo privato e della tua immagine perché tu e Brad belli e famosi come siete fate vendere un sacco di giornali.

Cara Angelina,

io non so se la vorrei la tua vita con tutto quel successo e tutto quel dolore. Ma alla fine non importa come tu sia arrivata a questi anni, l’importante è oggi.

Benvenuta nei 40. Decisamente spesi bene.