Photo Credit: Oknovokght

Cibi afrodisiaci: ecco il menu che risveglia anima e corpo (DOWNLOAD)

Cibi afrodisiaci:

Gli animali si nutrono; l’uomo mangia; solo l’uomo di spirito sa mangiare” (Brillant Savarin, “La Physiologie du Gout”)

Il più importante elemento afrodisiaco, immancabile nella serata perfetta, è l’atmosfera, la gestualità, il rito con cui si serve il cibo, con cui lo si condivide come gli sguardi inciampano uno nell’altro assaporando un piatto speciale. Ci dev’essere un po’ di suggestione, un po’ di magia, ma anche un po’ di chimica.  La sensualità, oltre alla componente chimica, è legata fortemente all’aspetto emotivo: il fascino è più una questione di testa e di stimoli sensorialiche possono essere sostenuti ed esaltati anche da reazioni chimiche-fisiche. Il cibo si è rivelato sempre un amico dell’amore, un metodo per corteggiare che funziona dai tempi antichi. Il detto l’uomo va preso per la gola, ha funzionato in ogni epoca (e ad ogni età), ma anche la donna va presa per la gola….un uomo che cucina può essere molto attraente.

Ma cosa c’è di vero sui cibi afrodisiaci?

Di fatto esistono e agiscono a vari livelli: cibi che funzionano perché vasodilatatori (il più efficace è la barbabietola rossa e a seguire per l’estate l’anguria), alcuni perché stimolano l’olfatto e in un certo modo esaltano il desiderio, mentre altri fungono da regolatori ormonali, stimolando libido e desiderio (la banana aumenta il testosterone, cosi come l’alcol….ma non troppo). Infine vi sono alcuni cibi contengono elementi dal comprovato effetto fisiologico, come lo zinco (va detto, uno dei massimi stimolatori sessuali presente nelle noci e nella frutta secca), l’istamina (cioccolato, fragole, crostacei…), la feniletilammina (che però spesso viene degradata nello stomaco), l’ossido nitroso (che aumenta la vasodilatazione come la famosa pillola blu), e la vitamina B6.

Ma veniamo alla pratica: cosa portare in tavola per una cena “amorosa” e divertente?

 

  • Vi sono gli alimenti istamino-liberatori, ovvero che inducono la liberazione endogena di istamina:

cioccolato, fragole, ananas e frutti esotici, molluschi e crostacei, albume d’uovo, crauti, alcool, semi oleosi e frutta secca (noci, mandorle, arachidi, noci di cola), legumi (lenticchie e fave).

L’istamina è una sostanza ad azione vasoattiva – cioè che modifica tono e calibro delle pareti dei vasi sanguigni – che il nostro organismo produce in risposta a un pur minimo insulto di natura allergenica (rossori, orticaria, lievi infiammazioni) ed aumenta l’”orgasmicità”. Un aumento di istamina facilita il raggiungimento del piacere sia maschile sia femminile tanto che chi assume farmaci antistaminici l’orgasmo è molto meno facilitato.

  • Vi sono poi alimenti che aumentano la produzione di ossido nitroso ed agiscono come…la pillola blu:

barbabietola rossa, anguria, rucola, spinaci e le verdure a foglia larga verde scura. Inoltre spezie come zenzero, peperoncino, pepe, chiodi di garofano, estragone, pepe nero, chiodi di garofano e origano.

Lo zafferano contiene crocina, efficacissimo antiossidante capace anche di aumentare la frequenza dei rapporti. La capsaicina contenuta nel peperoncino, che gli dà la caratteristica piccantezza, è un potentissimo antiossidante, oltreché un rinvigorente vasodilatatore. La vaniglia ha degli effetti euforico-eccitanti e, non presentando effetti collaterali importanti, potrà essere consumata in gran quantità. Combatte l’astenia sessuale di donne e uomini e agisce sul sistema nervoso centrale anche attraverso il suo inconfondibile profumo. Lo zenzero è un tonico ricostituente, adatto non soltanto contro l’affaticamento e l’astenia, ma anche in caso di impotenza. Le virtù afrodisiache attribuire allo zenzero riguardano soprattutto la sua capacità di stimolare la circolazione  garantendo un maggior afflusso di sangue verso gli organi sessuali. Il merito è di sostanze come il gingerolo e il zingiberene.

Un’ultima nota: gli uomini non dovrebbero mangiare troppa carne, perchè altera l’odore del corpo ed è comprovato che li rende meno attraenti. inoltre meglio evitare i grassi, possono alterare gli ormoni.

Potrei dilungarmi a lungo entrando in meravigliosi meandri biochimici, ma penso sia meglio passare alla pratica….

Ecco un MENU COMPLETO da scaricare per la vostra cena romantica che riesce ad unire questi fantastici alimenti:

  • salsa guacamole con pinzimonio di verdure fresche (tra cui la rapa rossa)

  • zuppa di brodo ristretto di pesce oppure zuppa di miso con funghi shitake e zenzero

  • gnocchi di rape rosse con salsa di zenzero e tartufo

  • gamberetti degli innamorati

  • mousse di cioccolato

  • banane alla cannella

 

Provatelo e fateci sapere se lo avete gradito!

 

Leggi anche: Il sesso dopo i 40: intervista a Marco Rossi, La pillola rosa: cos’è e come funziona, Innamorarsi  di nuovo a 40 anni, dello stesso uomo