togliere le macchie di sole

Come togliere le macchie di sole dal viso: la mia esperienza

Come togliere le macchie di sole dal viso

Se come me avete la carnagione del viso tendenzialmente chiara e avete passato i 40, allora sapete di cosa parlo.
 
Le macchie di sole sul viso all’inizio possono anche sembrare piccole lentiggini, persino graziose. Ma dopo alcune estati diventato macchie sempre più scure, nel mio caso anche numerose e causate dall’esposizione solare.
Io ho sempre usato una protezione alta, anche in faccia, ma c’è poco da fare: bisognerebbe proprio non prendere il sole e comunque indossare sempre un cappello molto ampio per proteggersi dai raggi solari.
 

La mia esperienza

Per esperienza personale ho scoperto che esistono diverse strategie contro le macchie di sole sul viso, ma nessuna soluzione definitiva al 100%.

Se avete la carnagione chiara togliere le macchie è più che altro un processo continuo di prevenzione e mantenimento estivo-invernale.

Dunque cosa fare?
 

1. Rivolgersi al dermatologo di fiducia

Quest’inverno ho deciso che avrei eliminato le mie numerose macchie rivolgendomi al dermatologo che mi ha in cura da diversi anni. Mi sono sottoposta a una seduta con il laser (Laser Q-Switched). Una procedura rapida e quasi indolore, solo un piccolo bruciore localizzato alle macchie da trattare. All’inizio le macchie diventano ancora più scure, poi si trasformano in crosticine e nel giro di pochi giorni cadono spontaneamente. La nuova pelle è più chiara dell’incarnato abituale e va protetta con creme apposite.
 
A distanza di un paio di mesi noto che le macchie stanno leggermente ritornando. In effetti il dermatologo mi aveva avvertita che sarebbero scomparse all’80% circa, sia perché le mie macchie erano veramente scure sia perché comunque siamo sempre esposti ai raggi solari, anche non volendo.

 

2. Il continuo trattamento della pelle

Occorre differenziare il trattamento della pelle in base alla stagione.
In estate (da marzo a ottobre) proteggere il viso anche quando non ci si espone al sole. Quindi, dopo esserci lavate la faccia, dobbiamo applicare una crema viso con fattore di protezione alto 50+.
Il mio dermatologo mi ha prescritto la Anthelios 50+, che si assorbe bene e non lascia un alone bianco. Chiaramente è un po’ più consistente della classica crema idratante viso.
 

cliccare

 

Queste invece sono tutte le creme viso con protezione solare 50+.

 

 

In inverno (da ottobre a marzo)

Per questo periodo il dermatologo mi ha prescritto una crema della linea Endocare.

cliccare

 

3. I sieri antimacchia

In aggiunta a questi trattamenti io da tempo utilizzo anche altri prodotti, che hanno lo scopo di uniformare il colorito generale del viso. Sapete benissimo infatti che una macchia di sole non si forma mai nel mezzo di una guancia perfettamente candida, ma all’interno di una “trama” di lentiggini e chiazze più o meno visibili di melanina.
 
Il prodotto che preferisco è il Luminesce Flawless Skin Brightener, che contiene APT-200 (brevettato da Jeunesse) e Tremella Fuciformis (un fungo con proprietà idratanti, nutrienti, antinfiammatorie e antiallergiche, che previene la degenerazione della microcircolazione cutanea). Qui per saperne di più.

 

CLICCARE

 

beauty routine dopo i 40 anni

 

Anche se esistono diversi prodotti in commercio che svolgono la stessa funzione. Qui potete vedere la maggior parte dei sieri antimacchia.

 

Leggi anche

Quali creme usare dopo i 40 anni? Ecco le nostre
Beauty routine dopo i 40 con i prodotti Jeunesse
Come ho eliminato le rughe e le borse sotto gli occhi