1-COo8ijDXAAAHY1k

Donne, lavoro ed amicizia alla Festa della Rete

Sono appena tornata dalla Festa della Rete di Rimini, il rendez-vous professional-festaiolo degli addetti ai lavori del mondo web, dove ho partecipato a questo panel in compagnia di donne simpatiche e in gamba e presentato il nostro nuovo progetto di 40 Spesi Bene. Bazzico l’ambiente da alcuni anni, però lo ammetto, introdurre davanti a colleghi ed esperti un’idea nata quasi per caso e poi diventata realtà un po’ mi ha emozionata. Per quanto tu ci creda, il giudizio altrui è sempre un test difficile e mi ha trasmesso molta energia sentirmi dire da professioniste che stimo che 40 Spesi Bene è interessante e fanno il tifo per noi.

Ma diciamo la verità: andare a Rimini da sola due giorni è una pacchia! Ho pensato solo a me stessa, stretto mani, conosciuto persone, inanellato sequenze normalmente impensabili aperitivo + cena + dopocena con altre blogger transfughe. Da quanto tempo non mi accadeva?

Sabato mattina poi sono uscita dall’albergo e mi sono fiondata in spiaggia: dovevo assolutamente mettere i piedi nella sabbia…

1-20150912_101832

Completamente vestita, ho passeggiato felice della mia solitudine, fermandomi a scattare foto, osservare le ruota panoramica, seguire con lo sguardo il via vai delle persone.

1-20150912_104444

Mi sono tornate in mente le mie estati di bambina dalla città alla Romagna e su tutte l’emozione di vedere il mare, finalmente, dopo un anno. E dovevo metterci dentro i piedi, per capire che era vero, ero proprio lì, nel posto dei miei sogni. Li guardavo muoversi nell’acqua e questa era la Felicità.

Come quella volta che mi ero persa in spiaggia e chi mi aveva trovata mi aveva messa a sedere al bar, di fianco all’acquario. Così tutti quelli che entravano prima guardavano l’acquario, poi guardavano me che piangevo e dicevano “poverina”, fino a che non è arrivata mia madre a prendermi e voleva menarmi perchè l’avevo fatta preoccupare. Ma io ero felice lo stesso perchè ero salva.

Quando ero piccola c’erano tanti tedeschi, oggi tanti slavi che ridono ad alta voce e sembrano divertirsi molto. Le ragazze camminano sempre sulla spiaggia a coppie, così come gli anziani con le mani dietro la schiena e i soldi nel marsupio. Sembra una sfilata e lo è. Una sfilata di tipi umani, ma tutti ombre uguali sulla sabbia.

1-20150912_110648

A pranzo mi sono concessa una piadina con un’amica che è anche una professionista del web. All’inizio abbiamo discusso di lavoro, ma poi siamo finite a parlare d’amore.

Lavoro e passione, pubblico e privato. Per noi donne è sempre così. Si inizia serie, ma poi non si resiste: via allo scambio di confidenze e risate!

E quando alla fine ricominci a parlare di lavoro lo fai sì, ma con più caldo nel cuore.

1-1-20150912_104602

P.S.: lo schizzo in alto è del mitico Roberto Grassilli che ci ha ritratte durante lo speech. Grazie, Roberto!