Photo Credit: Paul Hocksenar

Le 10 frasi top da dire a una quarantenne

Una quarantenne assomiglia ad un porcospino:

tenerissimo quando è a suo agio, ma irto di aculei quando si mette sulla difensiva.

 

Dopo i 40 noi donne ne abbiamo viste abbastanza per sapere cosa cerchiamo e cosa non accettiamo in un uomo, siamo più ciniche e disincantate, eppure basterebbe poco per disgregare le nostre certezze.

Basterebbe che lui ogni tanto ci rivolgesse una di quelle frasette-piede di porco, quelle che a tradimento possono scardinare la porta blindata del nostro cuore.

Ecco le 10 frasi top da dire a una quarantenne

 

“Sembri una ragazzina!”

Per quanto la quarantenne affermi a gran voce che l’età è solo uno stato mentale, l’uomo accorto SA che un complimento relativo agli anni dimostrati, sincero o no, avrà un immediato effetto euforizzante. Proporzionale al delta tra l’età vera e…quella di una ragazzina.

 

“Serata a sorpresa, tu pensa solo a farti trovare pronta alle otto.”

Le donne adorano essere sorprese, perché per certi uomini è così difficile comprenderlo? Non è necessario spendere un patrimonio per suscitare meraviglia, non è una questione di ristorante stellato, ma di fantasia. Capisco che spendere denaro metta gli uomini in una comfort zone (“Con quello che ho speso sarà sicuramente impressionata!”). Certo, in fase di acchiappo è utile, ma niente è più seducente di un pensiero fatto apposta su di te, sui tuoi gusti e il tuo stile. Anche quando siete sposati da una vita.

 

“Sei la più in forma tra le tue amiche.”

Questo vince tutto, vince la qualsiasi, vince una danza dei sette veli immediata anche se in quel momento tu stai guardando la scena del ballo di Dirty Dancing e pensi che al posto di Baby ci dovresti essere tu.

 

“Stai seduta, faccio io.”

Sono le otto di sera, ora di cena, l’apice del casino dopo un pomeriggio in cui, magari dopo il lavoro, hai dovuto scarrozzare i figli tra sport, catechismo e chi più ne ha più ne metta. E tu sei lì,  indaffarata in cucina per inventarti qualcosa da mangiare. Il vero uomo non sparisce in un’altra stanza, non ti lascia da sola ad impanare le scaloppine mentre la tavola è ancora tutta da apparecchiare, non si presenta quando, infarinata dalla testa ai piedi, tu urli “E’ prontooooo!”

Arriva al primo sfrigolare di cotoletta e si mette a far andare le mani. Nei casi top arriva a dirti: “Seduta, faccio io”.

 

“Amore, buongiorno e…buon anniversario!”

Notare che l’uso del buongiorno non è casuale: significa che lui se ne è ricordato appena sveglio. Brutto segno quando la prima a farti gli auguri è tua madre.

E se siete sposati da più di 15 anni nemmeno lei.

 

“Sei andata dal parrucchiere?”

Ecco, a un uomo che si accorge che sei andata dal parrucchiere dovrebbe essere dato un premio alla carriera. Tu sei stata dentro 4 ore tra tinta, colpi di sole, taglio e messa in piega e lui cosa fa? Ti ignora?

Forse se ne accorge solo perché non ti ha visto in giro per quattro ore e non sapeva a chi chiedere dove fossero le mutande. Ma non importa, se ne è accorto: lasciare l’equivalente di un rene dal parrucchiere avrà avuto senso.

PS. la mia parrucchiera sostiene che se un uomo si accorge della piega vuol dire che non gli piace. Mmmm, ci penserò.

 

“Sei dimagrita?”

Forse tu sei reduce dalla dieta o forse no, sei sempre la stessa. Eppure se lui ti vede in forma ingrassi di orgoglio.

Per una volta un complimento che obbliga noi donne a metterci una mano sulla coscienza: magari questo poveretto da almeno vent’anni ci sente dire che siamo grasse, vi rendete conto dello sfragolamento a cui è sottoposto? Ad un così volonteroso, galante e sinceramente affettuoso complimento non dobbiamo rispondere “No, non è vero”. Invece, dobbiamo sorridergli, strizzargli l’occhio e buttare lì:” Ah, te ne sei accorto anche tu.”. Anche, come tutti gli altri uomini che ci bramano nell’ombra…

 

“Raccontami tutto, sono curioso!”

Perchè è questo che vogliono le donne: essere ascoltate. E noi sappiamo benissimo che per molti uomini siamo logorroiche. Sono morta dal ridere quando mi è capitato tra le mani un manuale di seduzione per uomini in cui si spiegava che se ti vuoi portare a letto una donna devi fare finta di essere interessato a tutto quello che dice. C’è del vero! Sì, ascoltare, raccogliere le emozioni e non proporre subito soluzioni pratiche non richieste. Prima io donna mi sfogo, mi esprimo, mi svuoto, poi tu, uomo paziente e ascoltatore, mi offri il tuo supporto maschio.

 

“Sono orgoglioso di te.”

Per come sei, con i tuoi pregi e i tuoi difetti, per le tue idee, per il tuo modo di affrontare la vita e risolvere i problemi. Sono orgoglioso di te perché,  indipendentemente  dal lavoro che svolgi, lo fai bene, sei in gamba, sei sul pezzo. Noi donne spesso siamo date per scontate, ma reggiamo tutto: gestire la casa, scarrozzare i figli, mandare avanti il ménage famigliare. Spesso siamo sole nel farlo, a volte perché non c’è alternativa, altre perché a lui manca la volontà. Non è certo il mondo ideale, ma un riconoscimento va dato.

 

“Sei la mia compagna di vita”.

Ad un certo punto della vita sentirsi una coppia è sapersi soci, partner al 50% nell’avventura dell’esistenza.  Fortunato l’uomo che ne è consapevole e sa dimostrare gratitudine.

 

P.S.: mi sono volutamente concentrata sulle frasi da dire a una quarantenne e non su quelle da evitare. Perchè su quelle siamo abbastanza preparate, vero???

 

 

 

Leggi anche: Come ho eliminato le borse e le rughe intorno agli occhi con Jeunesse
La mia beauty routine dopo i 40 anni
Il sesso dopo i 40. Intervista a Marco Rossi