La pillola rosa: cos’è e come funziona

La pillola rosa.

La versione femminile del Viagra, la compressa capace di far rinascere il desiderio femminile e salvare i matrimoni.

E’ da un po’ che se ne parla, ma adesso pare che ci siamo. In ottobre sarà in vendita negli Stati Uniti e da lì, gradualmente, potrebbe arrivare in altri paesi tra cui l’Italia.

Quando qualche mese fa avevamo intervistato il dr. Marco Rossi sulla sessualità delle donne over 40, lui ce ne aveva parlato con scarso entusiasmo (“E’ una bufala”).

Ho provato a chiedergli se per caso non ha cambiato idea.

– Se funzionasse potremmo essere di fronte ad una vera rivoluzione, ma dai dati attualmente in mio possesso sembra di no. Vedremo. Io sarei anche favorevole, come lo sono sempre di fronte alle innovazioni che portano benefici.

Dottore, mi spieghi meglio come funziona questa pillola.

– Si tratta di un antidepressivo basato su una sostanza, la flibanserina, di cui si vuole sfruttare un effetto collaterale, quello dell’aumento del desiderio. Perchè faccia effetto va presa tutti i giorni, come la pillola, e non ha un effetto immediato ed evidente come quello del Viagra.

Ma secondo lei alle sue pazienti non peserebbe ammettere di fare ricorso agli antidepressivi?

– No, assolutamente. Da anni mi chiedono di poter accedere a questa medicina, pensano che risolverebbe tutti i loro problemi senza sottoporsi ad anni di terapia psicologica!

Quali sono le indicazioni?

– Gli studi in nostro possesso ci dicono chiaramente che gli effetti benefici riguarderebbero un numero limitato di pazienti. L’indicazione è per le donne in pre-menopausa con un desiderio sessuale ipoattivo (mancanza o assenza di desiderio e fantasie sessuali di qualsiasi tipo per un lungo periodo di tempo), più frequente in questa fascia di età, ma non necessariamente presente in tutte. Pre-menopausa poi, com’è facile intuire, vuol dire tutto e niente. Quando inizia? Ogni donna è un caso a sé.

(Mentre il dottore mi dice questo io penso che magari anche qualche ultra-cinquantenne già in menopausa avrebbe piacere di sottoporsi al trattamento e mi chiedo perché non possa, al pari di tanti uomini che prendono l’aiutino fino a 80 anni. Cosa significa? Che dopo i 50 la mancanza di desiderio deve smettere di essere un problema? Non essendo un medico, mi tengo il dubbio).

– Dottore, qual è la differenza tra desiderio ed eccitazione?

– Il desiderio è la libido. Se aumenta il desiderio (grazie alle fantasie sessuali, ai sentimenti, al partner giusto etc.) allora subentra l’eccitazione. La pillola rosa lavora sul desiderio ed è una buona cosa, ma non è detto che il farmaco riesca a portare la donna all’orgasmo, non ne dà alcuna garanzia.

– Chi prescriverà la pillola rosa qui in Italia?

– Se arriverà probabilmente saranno i ginecologi, oppure i medici con una specializzazione in sessuologia. Attualmente gli psicologi non possono prescrivere farmaci.

– Ma secondo lei quando sarà disponibile la pillola rosa?

– Ci vorrà del tempo, non certo nel 2016. Facciamo una scommessa? Mi chiami tra un anno e vediamo se ho avuto ragione io.

 

Curiosa? Perchè non fai un giro sullo ***Shop Articoli Erotici e Contraccezione***?

 

 

Leggi anche
Il sesso dopo i 40. Intervista a Marco Rossi, Cibi afrodisiaci: ecco il menu che risveglia anima e corpo