La nostra tavola di Pasqua shabby chic

Oggi diamo spazio a un’amica di 40 Spesi Bene che si occupa splendidamente dell’arte del ricevere: non solo ricette ma anche mise en place romantiche e di classe per cene e festività.  Spesso sottovalutiamo quanto una tavola curata renda l’esperienza del pranzo in famiglia un momento “speciale” . Celebrare il pranzo non è solo forma ma anche sostanza. Arriva la Pasqua, vogliamo lasciarci ispirare da lei?

 
Sono Lorena Terenghi, vivo al confine con la Lombardia e l’Emilia Romagna ma dentro me batte un cuore toscano.

Gestisco il blog che si chiama Briciole di sapori. Nato in sordina cinque anni fa, come una sorta di mio raccoglitore virtuale di ricette ma che poco a poco ha preso sempre più spazio nella mia vita regalandomi immense soddisfazioni personali. Oltre a pubblicare ricette semplici ma fantasiose, ora curo l’allestimento di tavole presso strutture ricettive e che vengono pubblicate anche su importanti riviste. Sul mio blog si possono trovare anche altre sezioni quali: Dimore di charme, osterie e botteghe tipiche, prodotti territoriali e altro. Non vi resta che venire a vedere…

 

Oggi condivido con voi una mia proposta per la

Tavola di Pasqua

 

Solitamente per le mie tavole cerco di variare molto con colori e fantasie ma quest’anno per la tavola di Pasqua ho scelto di rimanere sul tradizionale.

Ho utilizzato il colore che maggiormente va per questa festività e che è il giallo.

Ho tolto dalla credenza tutti gli animaletti che in qualche modo rappresentano la Pasqua: polli, anatre, pulcini e ruspanti vari.

 

 

Delle piccole uova sode di quaglia molto decorative, appoggiate su un’alzatina con del fieno (se non vivete in campagna e non avete modo di procurarvi del fieno, nei supermercati o nei negozi di animali trovate in vendita i sacchetti di fieno per i conigli). Oltre ad essere molto carine sono anche buone da mangiare…

 

 

Non ho usato la classica tovaglia bianca ma un elegante runner ricamato e delle tovagliette all’americana in corda intrecciata…

 

i miei amati piatti che erano di mia nonna e delle belle posate vintage e un delicato fiore appoggiato sul tovagliolo raccolto dalla siepe che cresce nel mio giardino. Un vaso con qualche fiore acquistato e gli altri raccolti in campagna.

 

 

 

Quest’anno la Pasqua la vedo così!

 

Idee per il menù?

Ecco alcune ricette dal blog di Lorena:

Spirale di verdure e prosciutto in foglia

Risotto alla zucca con filetti di pancetta croccante

Coniglio alla lavanda e olive taggiasche

 

Leggi anche
Cucina naturale: cos’è e cosa comprare per mangiare sano
Orto sul balcone: i fondamentali per i principianti
Come scegliere l’estrattore di succo
Latte vegetale: quale scegliere e perchè